CLAAI PUGLIA

CLAAI Puglia
LEGGE DI STABILITA' 2016: ECCO LE PRINCIPALI NOVITA' PER GLI AUTOTRASPORTATORI PDF Stampa Email
Giovedì 11 Febbraio 2016 07:52

La legge di stabilità 2016 contiene numerosi provvedimenti per il settore dell’autotrasporto, la gran parte dei quali rappresentano l’attuazione dell’accordo siglato dalle Associazioni dell’autotrasporto con il Governo lo scorso 5 novembre. Si tratta in sostanza della messa a disposizione del settore autotrasporto dei 250 milioni che, con un successivo provvedimento, il Ministero dei Trasporti, d’intesa con le Associazioni, provvederà a suddividere nelle diverse voci di spesa.

Sono state introdotte alcune misure innovative dirette a ridurre i costi delle imprese, favorire l’innovazione dei veicoli, combattere i fenomeni di abusivismo e di cabotaggio illegale.

Ecco, in sintesi, le principali misure previste:

1) Confermato il credito d'imposta per le accise sul gasolio con l’esclusione dal beneficio per i veicoli di categoria ecologica euro 2 o inferiori a partire dal 2016. La norma mantiene la misura, riducendo l’accesso al beneficio solamente per i consumi effettuati da veicoli a motore Euro 3 o più moderno.
Conferma delle deduzioni forfetarie relative alle spese non documentate riconosciute agli autotrasportatori. tal fine si stabilisce che esse spettino in un’unica misura (rispetto all’attuale distinzione tra trasporti regionali ed extra regionali) per i trasporti effettuati dall’imprenditore oltre il comune in cui ha sede l’impresa e nella misura del 35% di tale importo per i trasporti effettuati all’interno del comune;

2) Sono stati introdotti il cosiddetto “ferrobonus” (20 milioni per servizi di trasporto ferroviario intermodale) e il “marebonus (45,5 milioni per il trasporto combinato strada-mare);

3) Per l’acquisto di autoveicoli di nuova generazione sono stati destinati 40 milioni di euro. La misura è finanziata con l’esclusione dal credito di imposta sulle accise dei veicoli più inquinanti. Ai 40 milioni si aggiunge il 15% dei maggiori risparmi sulle accise;

4) Rifinanziato il Fondo di Garanzia: 13 milioni di euro garantiranno l’operatività di una Sezione speciale Trasporto istituita nell’ambito del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese. Il fondo era fermo da settembre dopo l’annuncio del Medio Credito Cooperativo sull’esaurimento delle risorse. Le imprese ora potranno beneficiare di due importanti novità: l’estensione della garanzia diretta all’80% del finanziamento e l’utilizzo del fondo anche per garantire i finanziamenti della “Sabatini bis”;

5) Per l’esonero contributivo viene riconosciuto, a domanda, in via sperimentale  e per un periodo di tre anni, un esonero dell’80% della contribuzione previdenziale (ad eccezione dei premi INAIL) a carico dei datori di lavoro per i conducenti di veicoli destinati al trasporto di cose o di persone, ai sensi del regolamento (CE) 561/2006, dotati di tachigrafo digitale e prestanti attività di trasporto internazionale per almeno 100 giorni annui. Il beneficio è riconosciuto dall’ente previdenziale sulla base della priorità cronologica delle domande.

 
AI ROBOT SOPRAVVIVVERANNO ARTIGIANI E GENI INFORMATICI PDF Stampa Email
Giovedì 04 Febbraio 2016 07:53

«I mercati in rete faciliteranno la vendita di manufatti artigianali e delle produzioni in quantità ridotte, destinati a soddisfare le esigenze di un numero di persone sempre crescente che preferisce il locale, il biologico, il creato su misura alle produzioni di massa ». Ed è con questa motivazione che l’artigianato è stato incoronato come uno dei dieci lavori più favoriti del prossimo decennio assieme, tra gli altri, a occupazioni come l’analista di dati informatici e l’infermiera specializzata nella cura di anziani, l’ingegnere (e tutte le attività tecniche della filiera) per impianti di energie rinnovabili e lo sviluppatore di software.

Lo ha stabilito una indagine condotta tra i centri di ricerca economici più accreditati del Regno Unito, coordinata dalla esperta di nuovi lavori Laura Whateley, per il primo numero del 2016 della rivista patinata londinese di economia e stili di vita “The Resident”. Da Londra è arrivato, quindi, un antidoto a Davos, sede del consueto vertice mondiale dell’economia organizzato dal World Economic Forum. Dove, tra sondaggi, statistiche e ricerche, è stato presentato anche il rapporto su “The Future of Jobs”. Il dato più allarmante del report targato WeForum è rappresentato dall’allarme sul numero di posti che i robot potrebbero “mangiarsi” nell’arco di pochi anni: addirittura cinque milioni solo nelle prime quindici economie del pianeta, Italia inclusa. In realtà, i posti di lavoro destinati a essere “bruciati” sono oltre sette milioni, in maggioranza nel settore amministrativo, dov’è previsto che le macchine intelligenti si faranno carico dei compiti di routine. Ma più di due milioni sarebbero recuperati in alcuni lavori qualificati, soprattutto nel settore della programmazione, gestione e manutenzione del sempre più dilagante e pervasivo mondo informatico. Nel nostro Paese, in particolare, l’occupazione nel digitale presenta molti vuoti che, si spera, potranno, e dovranno, essere colmati nei prossimi anni.

La Repubblica del 1 febbraio 2016

 
INAIL, 276 MILIONI ALLE IMPRESE CHE INVESTONO IN SICUREZZA PDF Stampa Email
Giovedì 28 Gennaio 2016 11:09

Col bando Isi 2015 l’Inail mette a disposizione delle imprese 276.269.986 euro di contributi a fondo perduto per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Novità rilevante del bando Isi 2015 è rappresentata dall’introduzione di uno specifico asse di finanziamento dedicato ai progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. Le aziende interessate potranno inserire le proprie domande dal 1° marzo al 5 maggio 2016 sul portale dell’Inail.

(Continua a leggere...)

 
OPPORTUNITÀ PER I CITTADINI E PER LE IMPRESE: BOTTEGHE DI MESTIERE E DELL’INNOVAZIONE - AVVISO PUBBLICO PDF Stampa Email
Mercoledì 20 Gennaio 2016 09:50

Nell’ambito del programma SPA-Sperimentazioni di Politiche Attive (Botteghe), la finalità di Italia Lavoro con il presente avviso è di favorire la trasmissione ai giovani di competenze specialistiche e il ricambio generazionale nei mestieri artigianali.

(Continua a leggere...)
 
SPINTA DECISIVA ALLA RIPRESA EDILIZIA DAL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI PDF Stampa Email
Lunedì 18 Gennaio 2016 07:52

Che il blocco inaudito e perdurante di tante opere pubbliche (strada statale 275, regionale 8, strada Maglie Otranto, Porto di Otranto, Tap ecc.) quanto mai urgenti e indispensabili per lo sviluppo del Salento abbia ulteriormente aggravato l’annosa crisi del settore dell’edilizia, con il conseguente aumento della disoccupazione, è un fatto che denunciamo da diversi anni, anche con manifestazioni di protesta eclatanti! E, purtroppo, non si vedono soluzioni in tempi brevi! Questa situazione, di conseguenza, spinge le stesse imprese a farsi una spietata concorrenza pur di accaparrarsi un lavoro; una competizione basata esclusivamente sul prezzo dei lavori da eseguire, con ribassi d’asta insostenibili e spesso illegali.

(Continua a leggere...)


 
SI AVVIA L'ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO. UNA SPINTA ALL'APPRENDISTATO. UN MILIONE E MEZZO DI EURO ALLA REGIONE PUGLIA! PDF Stampa Email
Giovedì 14 Gennaio 2016 15:11

Con l’accordo di ieri tra ministero del Lavoro e Regioni, nasce la "via Italiana al Sistema Duale”; una misura volta a promuovere, in maniera innovativa, la formazione dei giovani e a favorire la transizione dal mondo della scuola a quello del lavoro partendo dalla alternanza scuola-lavoro. "Si tratta di uno degli strumenti attuativi del Jobs Act, attraverso il quale il Governo vuole favorire l’occupabilità dei giovani e la possibilità di conseguire un titolo di studio anche attraverso un contratto di apprendistato- La sottoscrizione dei protocolli con gli Assessori regionali dà il via alla sperimentazione che è frutto di una intensa collaborazione con tutti i soggetti coinvolti: Regioni, enti di formazione e parti sociali.

(Continua a leggere...)

 
L'IRAP SULLE IMPRESE ARTIGIANE: CI VUOLE UN DRASTICO TAGLIO! PDF Stampa Email
Giovedì 07 Gennaio 2016 10:11

“La necessità di un consistente taglio dell’Irap per gli artigiani e per le piccole imprese non è più rinviabile. Il Governo ha fatto un passo nella giusta direzione, e lo abbiamo apprezzato. Bisogna, ora, proseguire lungo questa strada, definendo con precisione i soggetti che devono pagare l’Irap e quelli che ne saranno esclusi. Può sembrare una operazione marginale, ma è il vero cuore del problema. Significa ridefinire, prima di tutto, il profilo culturale dei soggetti economici, della loro funzione, del loro contributo alla fiscalità.

(Continua a leggere...)

 
LA TASSA SUI RIFIUTI DELLE IMPRESE NON DEVE ESSERE PAGATA DUE VOLTE! PDF Stampa Email
Lunedì 04 Gennaio 2016 16:01

Quasi un miliardo per il solo 2015. A tanto ammonta l'ammontare delle tasse che le imprese pagano su rifiuti già avviati allo smaltimento, a causa di una diffusa applicazione illegittima della Tari, il tributo destinato a coprire le spese sostenute dalle amministrazioni municipali per il servizio pubblico di raccolta dei rifiuti. Una tassa trasformata in un bancomat per i Comuni che le attività produttive sono costrette a pagare.

(Continua a leggere...)

 
NELLE PICCOLE IMPRESE, DA GENNAIO A NOVEMBRE, L'OCCUPAZIONE E' SALITA DEL 3,3% . IL 9,2% SONO CONTRATTI A TEMPO INDETERMINATO PDF Stampa Email
Mercoledì 30 Dicembre 2015 11:29
Nelle micro e piccole imprese cresce l'occupazione. Infatti, tra gennaio e novembre l’incremento ha toccato il 3,3 per cento. E tra ottobre e novembre l’aumento è stato dello 0,3 per cento. Si tratta del terzo incremento consecutivo. Sotto l’impatto di una ripresa ancora fragile e disomogenea, il tempo determinato è risultato il contratto più rispondente alle esigenze delle PMI. Il 56 per cento delle nuove assunzioni è stato realizzato proprio con questo tipo di contratto. Ma sono in forte accelerazione anche le assunzioni a tempo indeterminato (+9,2 per cento rispetto ai primi nove mesi del 2014); un’accelerazione che ha compensato quasi per intero le cessazioni con uno scarto del -2,1 per cento. A conti fatti, nonostante otto anni di crisi, le micro e piccole imprese rimangono tenacemente il presidio del lavoro stabile. A fine novembre, il contratto a tempo indeterminato rimaneva applicato all’81,8 per cento degli addetti. L’incremento congiunturale dell’occupazione a novembre ha interessato nella stessa misura dello 0,3 per cento uomini e donne. Dall’inizio dell’anno, però, la crescita ha riguardato la componente maschile (+4,6 per cento) in maggior misura di quella femminile (+1,2 per cento).
 
FINALMENTE AMMORTIZZATORI SOCIALI A "MISURA" DELLE IMPRESE ARTIGIANE PDF Stampa Email
Martedì 29 Dicembre 2015 10:29

L'anno nuovo, il 2016, porterà novità importanti per le imprese artigiane poiché si porrà termine all'epoca della cassa integrazione in deroga, e, nel caso di crisi aziendali, si attiverà il fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato erogando prestazioni di sostegno al reddito ai lavoratori, in costanza di rapporto di lavoro. La radicale innovazione è arrivata il 10 dicembre con la firma dell’accordo tra le Organizzazioni dell’artigianato e i sindacati Cgil, Cisl e Uil, che dà il via libera all’operatività del fondo.

(Continua a leggere...)
 
PNEUMATICI FUORI USO: PORRE FINE AL BLOCCO DEL RITIRO! PDF Stampa Email
Lunedì 28 Dicembre 2015 09:29

La vicenda del blocco del ritiro degli pneumatici fuori uso (PFU) sta creando serie difficoltà alle aziende dell'autoriparazione. Nei giorni scorsi si era appreso che il Consorzio Ecopneus avrebbe riavviato la propria attività, mentre ci risulta da molte segnalazioni che il ritiro non è stato ripreso.

(Continua a leggere...)
 


Pagina 9 di 30

Cerca nel sito

Calendario Eventi

<<  Ottobre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Vai al sito

Banner
 

Contatti

C.L.A.A.I. - PUGLIA
Sede Regionale:
BARI | Via Napoli, 329 F/G
Tel./Fax 080.5745106
Tel./Fax 080.5276155
E-mail: claaipuglia@libero.it

LECCE:
Viale Cicerone, 6
CASTROMEDIANO (Le)
Tel. 0832.230477
Fax 0832342886
E-mail: claaile@libero.it

BRINDISI:
Via Montegrappa n. 6
Tel. 0831.526068
Fax 0831522488
E-mail: claaibr@libero.it

TARANTO:
via Pitagora, 132
Tel. 0994538624
Fax 0994647292
E-mail: claaidelegazioneta@libero.it

BAT:
Via Dante Di Nanni 7/9
ANDRIA
Tel. 0883565564
Fax 0883565564
E-mail: claaiandria@gmail.com

Sistri ambiente

Clicca per accedere al sito uffiale CLAAI Nazionale

Patronato C.L.A.A.I.

Centro Assistenza Fiscale


CLAAI Convenzioni

News

“Quello che abbiamo sempre detto – e cioè che il Salento non è terra di mafia – è stato smentito da questa operazione”. Così commentava ieri l’altro il Procuratore Cataldo Motta nella conferenza stampa a seguito della brillante operazione “Tam Tam” contro la criminalità organizzata nel Basso Salento. Un’operazione che ha coinvolto il territorio di diversi comuni nei quali hanno radici e/o agiscono i malviventi arrestati.

(continua a leggere...)

 



Cos'è l'attestato di prestazione energetica. Dall'ACE all'APE. Obbligo dell’APE anche per gli affitti. Annunci di vendita o affitto: i dati obbligatori. Le sanzioni.
(continua a leggere...) 

 


Firmato l’accordo per il rinnovo del ccnl edili artigiani. Circa mezzo milione gli addetti interessati.
(continua a leggere...) 

 


State seguendo come noi le notizie relative allo scandalo colossale degli appalti e delle forniture truccati dell'Asl di Brindisi portato alla luce dalla magistratura. Un vero sistema corruttivo che ha danneggiato tante imprese oneste, che, pur investendo per innovarsi, venivamo tagliate fuori dagli appalti. (continua a leggere...)

 


La situazione generale è quella di una perdurante recessione che, periodicamente, sposta sempre in avanti l’uscita dal tunnel della crisi.

(continua a leggere...)

 

Clicca per accedere al sito Fondartigianato

Percorso navigazione: Home