CLAAI PUGLIA

CLAAI Puglia
L'ANTIRACKET, IL SISTEMA DI POTERE E I DANNI ALLE IMPRESE PDF Stampa Email
Martedì 23 Maggio 2017 06:57

La vicenda degli arresti eccellenti dei giorni scorsi non potrà essere considerata un incidente di percorso. Essa è la manifestazione più evidente della marcescenza di un sistema di potere purulento costruito e cementato in oltre venti anni. Ed è proprio l’assenza di una qualsiasi alternanza che sta alla base dell’ormai ferrea convinzione in chi ci ha amministrato – e ci amministra – dell’impunità! Lo confermano le stesse dichiarazioni fatte ieri dall'assessore interdetto che ha provveduto ad auto assolversi.

(Continua a leggere...)
 
INCHIESTA ANTIRACKET, LA CLAAI PARTE CIVILE NEL PROCESSO: “DOBBIAMO RISPONDERE ALL’APPELLO DELLE NOSTRE IMPRESE” PDF Stampa Email
Lunedì 22 Maggio 2017 08:01

LECCE – “In attesa che si definisca la via penale, quella amministrativa deve essere celere, abbiamo numerose domande che poniamo al Prefetto e per suo tramite al ministero degli interni, al comune di Lecce e alla regione,” così Gigi Pedone, coordinatore della confederazione delle libere imprese e associazioni artigiane italiane di Lecce, che interviene sull’inchiesta che ha colpito l’antiracket Salento nei giorni scorsi.

Incomprensibile come -ha detto in conferenza stampa- i lavori alla Saracino costruzioni siano stati affidati dopo due giorni della sua costituzione alla camera di commercio.” Ma sono stati i punti sui quali, la confederazione vuole vederci chiaro “lo dobbiamo alle numerose nostre imprese, che sono costrette ogni giorno a fare i conti con la burocrazia. E che ci chiedono risposte precise.”

Ad esempio: quali provvedimenti amministrativi si intendano adottare dopo gli arresti; quali i fondi di bilancio che sono stati spesi in questi anni dall’associazione antiracket Salento; quali i fondi avuti dallo stato e dagli altri enti pubblici; le modalità di affidamento dei lavori per la ristrutturazione della sede; le denunce di estorsione e richieste di pizzo fatte dalle imprese e il loro esito; quali imprese sono state finanziate avvalendosi di eventuali convenzioni, fatte con gli istituti di credito e quali; l’elenco dei lavori, con le relative modalità di affidamento e gli importi, appaltati alla ditta Saracino.

Infine, la richiesta a fini cautelativi di cancellazione dell’associazione dall’apposito albo prefettizio.

Fonte:www.trnews.it

 
ARRESTI SALENTO ANTIRACKET: CLAAI PROPONE COSTITUZIONE PARTE CIVILE IN PROCESSO PDF Stampa Email
Venerdì 19 Maggio 2017 07:08

La vicenda degli arresti nell'ambito delle attività dell'Associazione Antiracket Salento è la conferma più evidente di quel coacervo di interessi che si è costruito intorno alla spesa pubblica in relazione anche ai rapporti che hanno legato - e legano- il comune capoluogo e l'associazione anzidetta. Infatti, la natura di questo rapporto è evidenziata in una nota pubblicata sul sito del comune di Lecce, nella quale si dice: ANTIRACKET SALENTO" UN MODELLO DA EMULARE.

Alla faccia di Papa Galeazzo! Emulare nel compimento di atti illeciti?

Ecco la sintesi della Conferenza stampa svoltasi ieri a Lecce e cosa abbiamo chiesto agli enti coinvolti e/o implicati dallo scandalo dell'associazione Antiracket Salento: "CLAAI LECCE PROPORRA' A CLAAI PUGLIA DI COSTITUIRSI PARTE CIVILE IN QUESTO PROCESSO!

  1. quali provvedimenti amministrativi intenda adottare la Prefettura dopo gli arresti;
  2. conoscere i fondi di bilancio che sono stati spesi in questi anni dalla associazione Antiracket Salento;
  3. conoscere i fondi avuti dallo stato e dagli altri enti pubblici;
  4. conoscere le modalità di affidamento dei lavori per la ristrutturazione della sede;
  5. conoscere le denunce di estorsione e richieste di pizzo fatte dalle imprese e il loro esito;
  6. conoscere quali imprese sono state finanziate avvalendosi di eventuali convenzioni fatte con gli istituti di credito, e quali;
  7. richiesta, ai fini cautelativi, di cancellazione dell'associazione dall'apposito Albo prefettizio.
  8. Al comune si richiede di conoscere l'elenco dei lavori, con le relative modalità di affidamento e gli importi, appaltati alla ditta SARACINO COSTRUZIONI SRL."

La claai porterà avanti con la massima determinazione la propria iniziativa e la propria battaglia nell'esclusivo interesse delle imprese associate che si sono sentite offese e oltraggiate due volte: dalle minacce della criminalità organizzata e dalla gestione allegra dei soldi pubblici destinati al sostegno delle imprese taglieggiate.

Con preghiera di cortese pubblicazione

GIGI PEDONE, COORDINATORE DELLA CLAAI LECCE

 
LA GIUSTIZIA DEI GRILLINI E IL FAIR PLAY SALENTINO PDF Stampa Email
Mercoledì 17 Maggio 2017 07:19

Il fair play leccese del candidato 5 Stelle: un retaggio di antica origine nobiliare.

Mi ha impressionato la dichiarazione del candidato grillino alle comunali di Lecce: “Non approfitterò politicamente degli arresti eccellenti relativi alla truffa dell’anti-racket salentino, tutti nel centro destra.”

Che abissale differenza con i capibranco romani assatanati nel chiedere ogni giorno dimissioni e arresti, nel mettere alla gogna senza “se” e senza “ma”, anche utilizzando registrazioni false a danno di genitori di esponenti politici PD, fino alla settima generazione come detta la Bibbia.

(Continua a leggere...)
 
AFFIDAMENTO DEI LAVORI PUBBLICI NEL COMUNE DI LECCE LA CLAAI DI LECCE CHIEDE L'ACCESSO AGLI ATTI PDF Stampa Email
Martedì 16 Maggio 2017 07:18

Spett.le COMUNE DI LECCE

Settori Lavori Pubblici


Il sottoscritto Pedone Ippazio Luigi, nato ad Alessano il 08/03/1950 e residente a Lecce in via Delle Bombarde 36/A, nella sua qualità di responsabile della Claai città di Lecce – Confederazione delle Libere Associazioni Artigiane Italiane – associazione che organizza centinaia di imprese del settore delle costruzioni e affini,

CHIEDE

ai sensi della normativa che disciplina l’accesso agli atti che venga fornito l’elenco dei lavori pubblici, con relativi importi e modalità di affidamento, svolti dall’impresa SARACINO COSTRUZIONI SRL.

Nell’attesa di un cortese cenno di riscontro, porgiamo distinti saluti.

Vi prego di acquisire agli atti del Protocollo la presente istanza.

Nel ringraziare anticipatamente l’occasione è gradita per porgere i migliori saluti.

PEDONE IPPAZIO LUIGI

 
LETTERA APERTA DELLA CLAAI AI CANDIDATI SINDACI AL COMUNE DI LECCE PDF Stampa Email
Martedì 16 Maggio 2017 07:03

Devo essere sincero: la tutela e lo sviluppo delle attività artigianali e commerciali – oltre 4500 unità, di cui circa 1500 aziende artigianali – non ha trovato l’attenzione e lo spazio che meritano nei programmi dei candidati sindaci della città. Anzi, le proposte presentate, in materia di sviluppo economico, mi appaiono generiche e vaghe. Infatti, per rimare al comparto decisivo dell’economia cittadina, l’artigianato, la piccola impresa e il commercio, il tessuto connettivo della città arte e turistica, le proposte che avanzate, si caratterizzano per il loro pressapochismo dovuto alla non conoscenza diretta di quei settori. Perché solo chi ha “le mani in pasta” o chi ce le vuole mettere con serietà, riesce a raccogliere le istanze che vengono da quel mondo fatto di soggetti operosi e laboriosi. I quali, senza disporre di adeguati strumenti di sostegno, fanno girare l’intera economia cittadina, a volte, in un contesto ostile. Specie nella nostra città, dove la Pubblica Amministrazione, oltre ad essere scarsamente qualificata, costituisce un ostacolo insormontabile per chiunque intenda fare attività di impresa. In tal senso, mi sarebbe piaciuto leggere nei programmi proposte tese a fare del Comune l’Ente trainante e di coordinamento di tutti gli altri uffici pubblici sull’organizzazione degli stessi e dei servizi erogati, mirati a soddisfare le domande delle imprese.

(Continua a leggere...)

 
LAVORO AUTONOMO, LA RIFORMA È LEGGE. PIÙ TUTELE PER 2 MILIONI DI PARTITE IVA E PROFESSIONISTI PDF Stampa Email
Giovedì 11 Maggio 2017 08:15

Dopo quasi 15 mesi dal primo via libera in Consiglio dei ministri (era il 28 gennaio 2016) il Ddl su lavoro autonomo e agile (collegato alla manovra) ha incassato questa mattina l'ok definitivo da parte dell’Aula di palazzo Madama che lo ha approvato: i sì sono stati 158, 9 i no e 45 gli astenuti.

(Continua a leggere...)
 
SENZA ARTIGIANATO E COMMERCIO LA CITTA' SAREBBE INVIVIBILE! PDF Stampa Email
Lunedì 08 Maggio 2017 07:08
LETTERA APERTA DELLA CLAAI AI CANDIDATI SINDACI AL COMUNE DI LECCE

Devo essere sincero: la tutela e lo sviluppo delle attività artigianali e commerciali – oltre 4500 unità, di cui circa 1500 aziende artigianali – non ha trovato l’attenzione e lo spazio che meritavano nei programmi dei candidati sindaci della città. Anzi, le proposte da loro presentate, in materia di sviluppo economico, mi appaiono generiche e vaghe. Infatti, per rimanere al comparto decisivo dell’economia cittadina, l’artigianato, la piccola impresa e il commercio, il tessuto connettivo della città arte e turistica, le proposte avanzate, si caratterizzano per il loro pressapochismo dovuto alla non conoscenza diretta di quei settori. Perché solo chi ha “le mani in pasta” o chi ce le vuole mettere con serietà, riesce a raccogliere le istanze che vengono da quel mondo fatto di soggetti operosi e laboriosi. I quali, senza disporre di adeguati strumenti di sostegno, fanno girare l’intera economia cittadina, a volte, in un contesto ostile. Specie nella nostra città, dove la Pubblica Amministrazione, oltre ad essere scarsamente qualificata, costituisce un ostacolo insormontabile per chiunque intenda fare attività di impresa.

(Continua a leggere...)

 
LA GESTIONE E LA VALORIZZAZIONE DEI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE PDF Stampa Email
Mercoledì 03 Maggio 2017 06:39
























Clicca qui per scaricare il modulo di adesione
 
CARLO SALVEMINI CANDIDATO SINDACO DI LECCE HA FATTO PROPRIA LA PROPOSTA DELLA CLAAI: LA CITTADELLA DELL'ARTIGIANATO DI QUALITA' NEL CASTELLO DI CARLO V PDF Stampa Email
Mercoledì 26 Aprile 2017 07:09

La proposta della Claai Puglia e Basilicata pubblicata sul “Nuovo Quotidiano di Puglia” del 26 aprile 2012.

Must? Chepeau! E così nessuno potrà equivocare su quanto dirò in questa mia breve considerazione sul nenonato Museo Storico della città, presentato nei giorni scorsi. Che poi l’iniziativa sia avvenuta a pochi giorni dal voto, poco importa. Non avendo ancora visitato (il Must) evito di esprimere qualsiasi giudizio di valore sulla destinazione data all’ex Convento delle Clarisse. E mi chiedo se la nuova iniziativa s’inquadri in una strategia organica e consapevole sull’utilizzazione dei contenitori artistici che vengono restaurati e valorizzati. Stando all’esperienza fi qui fatta, non mi pare che si possa parlare di una politica culturale che si fondi, appunto, su di una visione moderna dell’intervento del Comune in un campo così complesso. Prova ne sia il fatto che quei monumenti recuperati, dal Castello al Conservatorio di Sant’Anna, dal complesso dei Teatini al Palazzo Vernazza, dal teatro Romano all’Anfiteatro, eccetera, tutti vivono una vita grama. Fuori da una logica unitaria, pur mantenendone la loro specifica funzione a cui sarebbero stati destinati (che ne sarà dell’ex teatro Apollo quando sarà completato?). Si tratta di contenitori che vengono utilizzati essenzialmente per manifestazioni contemporanee o per sedi di uffici. Che, seppur importanti, sono inadeguati a far remunerare gli ingenti finanziamenti impiegati.

(Continua a leggere...)

 
ISTAT: LA DISOCCUPAZIONE DEI GIOVANI RISALE AL 40,1% PDF Stampa Email
Mercoledì 01 Febbraio 2017 17:02

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni risale a dicembre superando quota 40%. È quanto rileva l'Istat spiegando che la quota di disoccupati sul totale degli attivi in quella fascia di età (occupati e disoccupati) a dicembre è al 40,1%, in aumento di 0,2 punti percentuali sul mese precedente, al livello più alto da giugno 2015.

A dicembre il tasso di disoccupazione è al 12%, stabile su novembre - dato rivisto al rialzo da 11,9% a 12% - e in su di 0,4 punti su dicembre 2015. Per l'Istat è il livello più alto da giugno 2015 (12,2%).

(Continua a leggere...)
 


Pagina 1 di 28

Cerca nel sito

Calendario Eventi

<<  Maggio 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Vai al sito

Banner
 

Contatti

C.L.A.A.I. - PUGLIA
Sede Regionale:
BARI | Via Napoli, 329 F/G
Tel./Fax 080.5745106
Tel./Fax 080.5276155
E-mail: claaipuglia@libero.it

LECCE:
Viale Cicerone, 6
CASTROMEDIANO (Le)
Tel. 0832.230477
Fax 0832342886
E-mail: claaile@libero.it

BRINDISI:
Via Montegrappa n. 6
Tel. 0831.526068
Fax 0831522488
E-mail: claaibr@libero.it

TARANTO:
via Pitagora, 132
Tel. 0994538624
Fax 0994647292
E-mail: claaidelegazioneta@libero.it

BAT:
Via Dante Di Nanni 7/9
ANDRIA
Tel. 0883565564
Fax 0883565564
E-mail: claaiandria@gmail.com

Sistri ambiente

Clicca per accedere al sito uffiale CLAAI Nazionale

Patronato C.L.A.A.I.

Centro Assistenza Fiscale


CLAAI Convenzioni

News

“Quello che abbiamo sempre detto – e cioè che il Salento non è terra di mafia – è stato smentito da questa operazione”. Così commentava ieri l’altro il Procuratore Cataldo Motta nella conferenza stampa a seguito della brillante operazione “Tam Tam” contro la criminalità organizzata nel Basso Salento. Un’operazione che ha coinvolto il territorio di diversi comuni nei quali hanno radici e/o agiscono i malviventi arrestati.

(continua a leggere...)

 



Cos'è l'attestato di prestazione energetica. Dall'ACE all'APE. Obbligo dell’APE anche per gli affitti. Annunci di vendita o affitto: i dati obbligatori. Le sanzioni.
(continua a leggere...) 

 


Firmato l’accordo per il rinnovo del ccnl edili artigiani. Circa mezzo milione gli addetti interessati.
(continua a leggere...) 

 


State seguendo come noi le notizie relative allo scandalo colossale degli appalti e delle forniture truccati dell'Asl di Brindisi portato alla luce dalla magistratura. Un vero sistema corruttivo che ha danneggiato tante imprese oneste, che, pur investendo per innovarsi, venivamo tagliate fuori dagli appalti. (continua a leggere...)

 


La situazione generale è quella di una perdurante recessione che, periodicamente, sposta sempre in avanti l’uscita dal tunnel della crisi.

(continua a leggere...)

 

Clicca per accedere al sito Fondartigianato

Percorso navigazione: Home